Il training come base del change management

Autore: M. Fiore, A. Antognazza
pubblicato su: Logistica Management, novembre 2015

Se ti è nato il gusto di scoprire, non potrai che sentire il bisogno di andare più in là (Walter Bonatti)

Ogni cambiamento, può essere affrontato con tre atteggiamenti distinti: opposizione, disinteresse, entusiasmo. Per gli entusiasti il cambiamento rappresenta un evento di arricchimento dal quale fare proprio tutto quello che rappresenta novità. Per loro la curiosità è insita nell’approccio alla trasformazione e spesso nasce per uno stato di malessere vissuto, per cui non si hanno gli strumenti giusti per rispondere ad uno stimolo. Il cambiamento diventa l’opportunità per reagire e per crescere. Per i disinteressati la curiosità e la voglia di “andare più in là” possono nascere solo quando emerge l’interesse al cambiamento dovuto ad una contestualizzazione del perché qualcosa di diverso stia accadendo e del perché il cambiamento lo si stia vivendo in prima persona. Comprendere il proprio ruolo all’interno di un processo di trasformazione è fondamentale per parteciparvi attivamente. Coloro invece, che vivono con resistenza la novità avvalorano la tesi dell’opposizione al cambiamento rifiutando l’evidenza dei vantaggi che il cambiamento può apportare. Per qualsiasi nuovo punto di vista, coloro che dissentono dal cambiamento metteranno in evidenza problematiche già esistenti, ma che verranno associate alla novità come diretta conseguenza. Questo mancato coinvolgimento è indubbiamente molto difficile da convertire in curiosità. Considerate le differenti caratteristiche della popolazione che affronta il cambiamento, quali strumenti sono disponibili per un’azienda per sostenere il tema del change management e per creare curiosità e coinvolgimento? La creazione del giusto livello di commitment può essere raggiunto strutturando un percorso di formazione che affronti a tutto tondo i temi fondamentali del cambiamento; il percorso può prevedere differenti livelli di approfondimento, dove il principale è chiamato a trattare argomenti basici per collocare il contesto e quali sono gli obiettivi da raggiungere. Rendere chiaro quale sia l’indirizzo intrapreso dall’azienda aiuta le risorse coinvolte a capire e a dare il loro incommensurabile contributo. Quali sono gli steps fondamentali da affrontare per disegnare un efficace percorso di formazione? Chiariti gli obiettivi del training come si può trasmettere curiosità tale da farla diventare stimolo e attiva partecipazione allo sviluppo scelto e condiviso dall’azienda da parte delle risorse? Le parole chiave da sviluppare sono: n Contenuti n Modalità di formazione n Composizione dell’aula. Quali strumenti sono disponibili per un’azienda per sostenere il tema del change management e per creare curiosità e coinvolgimento?

DOWNLOAD THE PDF